3 mindfulness app, per meditare con lo smartphone

Stop, Breathe & Think
Stop, Breathe & Think

La meditazione è una tecnica antica. E pur essendo conosciuto da secoli, il mindfulness è diventato l’ultima moda: sessioni di pochi minuti per liberare la testa dai pensieri e sentirsi più connessi con tutto ciò che ci circonda.

Stop, Breathe & Think
Stop, Breathe & Think

Abbiamo scaricato, provato, e testato per voi 3 app dedicate al mindfulness.

Headspace

Bella grafica, utilizzo semplice, colori armonici. Le prime 10 meditazioni, come un’introduzione al metodo, sono gratuite: 10 minuti al giorno per 10 giorni e proverete sulla vostra pelle il cambiamento. È sicuramente la app più in voga al momento con decine di migliaia di iscritti. Per accedere al resto dell’infinito catalogo si paga una subscription, decisamente cara.

Stop, Breathe & Think

Inizierete con 10 secondi di focus su voi stesse per poi rispondere a un corto questionario su come vi sentite. A questo punto apparirà una lista di possibili percorsi meditativi tra i quali scegliere in base a quale emozione è prevalente e a quanto tempo avete a disposizione. Imparerete a meditare e potete cambiare il vostro programma personalizzato ogni settimana. Alcune parti sono a pagamento, ma i proventi vanno all’organizzazione no profit che gestisce il sito e l’app.

Calm

Respira profondamente, scegli l’ambientazione che preferisci (spiaggia, montagna, spazio…) e rilassati seguendo la meditazione. Calm è perfetta se hai poco tempo: si può scegliere la durata della meditazione in base al tempo a disposizione. Ci sono vari programmi da seguire: 7 giorni di calma è l’unico gratuito, quelli più approfonditi si pagano.

Di Sara Maternini

Natural born blogger, food blogger per vocazione, geek e community manager. Full time knitter.

6 commenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.