RAVPower, la ricarica infinita

Ho ricevuto da testare una batteria esterna, la RAVPower® Terza Generazione Deluxe 15000mAh, molto utile per aiutare la povera batteria del mio Nexus 5 che, ultimamente (anche per colpa del bluetooth sempre connesso al mio smartwatch), fatica ad arrivare a fine giornata.

car

Appena arrivata mi ha un po’ colpito il peso. La batteria è molto compatta (17,4 x 12 x 6,2 cm), ma pesa quasi mezzo kg (per l’esattezza 458 g) e, abituata a una smartphone molto leggero, la differenza si nota subito.

Per questo motivo non è una batteria da borsetta, da portare quando si va a fare una passeggiata, ma uno strumento potente da utilizzare quando non si ha a disposizione una presa di corrente.

Le caratteristiche sono quelle di un dispositivo compatibile e comodo da utilizzare:

  • Tecnologia iSmart. Permette alle porte di ricarica di adattarsi a qualsiasi modello o marca senza compromettere la velocità di ricarica.
  • Piena velocità di ricarica. Il caricabatterie RAVPower da 5V è provvisto di 2 porte USB (2.1A max e 2.4A max) e permette di caricare diversi dispositivi allo stesso tempo. Nel caso del mio Nexus 5, con una sola carica della batteria faccio circa 4 cicli completi e lo smartphone è carico in circa un’ora.
  • Design
    La batteria ha un design molto lineare ed è rivestita da un involucro opaco che non lascia segni di impronte o graffi. Inoltre ha una pratica torcia elettrica da utilizzare nei momenti di emergenza.
  • Dispositivi Compatibili
    RAVPover carica quasi tutti gli smartphone, i tablet, le fotocamere digitale e altri dispositivi con connettori Micro o Mini USB.  Con il cavo originale Apple si possono caricare iPad Air Mini e iPhone. Con l’adattatore da 30 pin, compreso nella confezione, si possono caricare i tablet Samsung, come Galaxy Tab e Galaxy Note.

La scatola comprende

  • 1 RAVPower RP-PB19 Caricabatterie
  • 2 Cavi USB a Micro USB (uno più lungo per ricaricare la batteria, uno più corto, comodo per ricaricare lo smartphone)
  • 1 Manuale d’uso in italiano
  • 1 Sacchetto custodia (batteria e cavi stanno comodamente nel sacchetto, così da avere tutto a disposizione)

Dopo qualche settimana di utilizzo della batteria sono particolarmente soddisfatta dell’uso. Anche quando sono a casa, invece di collegare il Nexus scarico a una presa di corrente, prendo RAVPower e lo collego allo smartphone, così lo ricarico velocemente e posso uscire senza preoccupazioni.

Di Stefania Girelli

Stefania Girelli è una ragazza “sempre connessa”. Appassionata da sempre di tecnologia, dopo una carriera come programmatrice, ha cambiato vita e ora segue tutto quello legato all'ecologia, alla sostenibilità e al riciclo, con speciale riferimento alla casa, l'arredamento e il design. Recreathing è il suo blog in cui presenta i suoi progetti di riciclo creativo e design low-cost.

4 commenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.