5 alternative geek alla mimosa

L’8 marzo si avvicina e che lo vogliate o meno è probabile che qualche rametto di mimosa arrivi. Ed è per questa ragione che potete usare questo post come messaggio subliminale utile a farvi veder recapitare qualcosa di diverso, di utile o semplicemente di divertente. Quanto meno una cosa che non appassisca.

Foto di Stefano Mortellaro, Flickr
Foto di Stefano Mortellaro, Flickr

Cuscino musicale. Per ascoltare comodamente la musica dagli auricolari, senza restare intrappolate nei fili, quando stiamo sdraiate sul divano o sonnecchiamo a letto.

Mini aspirapolvere da tastiera. Per le precise, le pignole, le super attente alla pulizia del proprio pc una mini aspirapolvere da tastiera che non ci costringe a usare metodi alternartivi quali ad esempio il rovesciare la tastiera e battere dei colpi sotto o lo spruzzare direttamente il prodotto per la pulizia dei vetri tra i tasti con il rischio di mandare in corto qualcosa.

Fitbit. Un bracciale che ci aiuta a monitorare le tante attività che facciamo durante la giornata, una cosa che se oggi non ce l’hai non sei una geek.

Auricolari bluetooth. Per chi corre, chi cammina, chi ascolta musica in macchina da iPod o telefono e non vuole sentirsi “legata” ad un apparecchio.

Sphero. A chi non piacerebbe avere quella che a prima vista sembrerebbe una semplice pallina e invece è un robot da comandare a distanza? E non pensate subito che le donne potrebbero mirare qualcuno in particolare!

Scelto il vostro gadget preferito per la festa della donna? Ne avete altri da suggerirci? Linkate nei commenti!

 

Di Sonia Montegiove

Dopo un colpo di fulmine per un IBM PS 1 ha coltivato ininterrottamente la sua passione per l’informatica. Analista programmatrice e docente per lavoro è avida lettrice e giornalista pubblicista per pura passione.

12 commenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.