3 modi per sopravvivere online

Foto di Universal Pops
Foto di Universal Pops

Oggi, nel 2015, i costanti stimoli che provengono ogni volta che apriamo un sito, che sia un social network o un giornale online o un blog, sono così tanti, così prorompenti da farci spesso sentire sopraffatti. Come sopravvivere online all’enorme flusso di informazioni che ci arrivano ogni giorno?

Foto di Universal Pops
Foto di Universal Pops

Spesso mancano aria e spazio, che è un po’ un ossimoro in un mondo fatto di byte infiniti contenuti in spazi relativamente ristretti. Una soluzione potrebbe essere “staccare la spina”, o meglio l’ethernet, o spegnere il wifi. Ma perché mai dovremmo privarci di informazioni e conoscenza? Internet è un po’ come un’enorme biblioteca: contiene tutto lo scibile, a portata di un semplice click.

Ma insieme allo scibile contiene anche tutto l’inutile possibile immaginabile. Sta a noi trovare un modo per arginare il flusso e adeguarlo ai nostri tempi.

Per trovare un equilibrio ci sono molte applicazioni e siti che possono aiutarci.

Pocket: i buoni vecchi bookmark in versione evoluta. Ogni volta che aprite Facebook o twitter trovate qualcosa di interessante ma non avete il tempo per leggerlo. E così pocket, che è un’estensione per browser, un applicazione (per quasi tutti i device) e un sito, ti permette di salvare e leggere poi un articolo interessante. Bonus: puoi usare leggere quello che hai salvato anche quando sei offline.

Unroll: quante newsletter riceviamo? Ma soprattutto quante newsletter riceviamo alle quali non ci siamo MAI iscritti? Troppe. Unroll vi aiuta a disiscrivervi da tutte quelle che non volete più vedere.

Clearly by Evernote: che usiate o meno Evernote, Clearly è un’estensione che rende le pagine di blog e siti più leggibili, meno disordinate, meno confuse e più, appunto, chiare.

Tre semplici passi che possono rendere tutto più semplice e meno confuso. Per stare online senza sentirsi sopraffatti.

Se a questi tre consigli aggiungete la filosofia dell’inbox zero e altri due piccoli accorgimenti, le vostre giornate diventeranno sicuramente più produttive!

Di Sara Maternini

Natural born blogger, food blogger per vocazione, geek e community manager. Full time knitter.

8 commenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.