Da Tech Economy abbiamo selezionato la notizia della presentazione della Plastica Logic, azienda inglese che ha annunciato di aver realizzato un display fatto solo con materiali plastici, quindi completamente flessibile da poter applicare a tablet e altri dispositivi.

display flessibile

Un display che è anche touch e che punta ad attirare l’attenzione dei giganti tech che stanno lavorando a diversi dispositivi, dai device indossabili agli smartwatch. Sul mercato sono già disponibili prodotti dotati di display Amoled flessibili, come gli smartphone Samsung Galaxy Round o il LG G Flex, ma anche smartwatch come il Samsung Galaxy Gear e il TV OLED LG Curvo. Sebbene questi prodotti integrino dei pannelli flessibili con substrati in plastica, il pannello Amoled sembra interamente flessibile e costruito integralmente con materiali plastici.

La prima applicazione di questi display, infatti, spiega Plastic Logic, è il mercato della tecnologia ”indossabile”, quindi dispositivi che hanno bisogno di schermi curvi o in grado di adattarsi alle forme del corpo umano. Anche se in futuro gli impieghi potrebbero essere i più diversi, come i tablet da ”arrotolare” o dalle dimensioni estremamente contenute da permettere di entrare in una borsetta.

In un video pubblicato online la società di Cambridge mostra le innumerevoli proprietà del prototipo di display Oled flessibile. Per ora dati e icone mostrate sullo schermo sono monocromatiche ma la società assicura che i colori sono in arrivo. Al momento, Plastic Logic è riuscita a sviluppare un display estremamente sottile, leggero e assolutamente a prova di urti e cadute, in grado di riprodurre immagini in bianco e nero con scala dei grigi a 256 livelli, alta luminosità e supporto filmati fino a 30 fotogrammi al secondo. Il prototipo è stato mostrato nei giorni scorsi nel corso della SID Display Week di San Diego, in California.