Social media, editori e autori di libri

Barbara Sgarzi
Barbara Sgarzi

Quale libro tenete sopra al comodino? Quante volte vi hanno rivolto questa domanda dando per scontato che in casa vostra ce ne fosse uno? Bene, i bambini degli orfanotrofi seguiti dall’associazione di volontariato SOS Bambini non hanno mai avuto qualcosa di così personale come un comodino sopra al quale poter appoggiare  un libro o tenere qualcosa di prezioso.

Barbara Sgarzi
Barbara Sgarzi

Il libro di Barbara Sgarzi Social media ed editoria nasce dal desiderio di devolvere l’intero ricavato della vendita dell’ebook a SOS bambini. Perché serve anche un comodino quando non lo si ha. Serve un aiuto, un sostegno, un sorriso, un libro da leggere con qualcuno. Soprattutto ai bambini.
L’ebook, attraverso 21 voci autorevoli dell’editoria italiana oltre che di alcuni giornalisti e autori di libri, descrive come è cambiato il modo di promuovere i libri e parlare di lettura e scrittura sui social media, usati non solo per la promozione ma anche e soprattutto per aprire un dialogo con i lettori. “L’editore parla dei suoi libri – afferma nel libro Laura Donnini, amministratore delegato di RCS libri – ma è dalla conversazione libera che nasce il giudizio dei lettori, non dalla promozione editoriale.

Per avere un assaggio del libro abbiamo fatto a Barbara Sgarzi qualche domanda.

3 motivi per gli editori per stare sui social

  1. Imparare a conoscere meglio i lettori e i loro desideri
  2. Apprendere la comunicazione a due vie, fatta di interazioni e commenti. Anche se domani non ci saranno più Twitter e Facebook, ma altre piattaforme, sono convinta indietro non si torni. Non ci sarà più un’epoca di promozione e pubblicità “dall’alto”, come si faceva anni fa. Tanto vale imparare, e bene, a stare sui social
  3. Rinforzare il brand e il passaparola online su titoli e autori, parlando di libri in modo personale e originale

3 motivi per gli autori per stare sui social

  1. Parlare con i loro lettori
  2. Fare vivere il loro libro oltre la data di uscita; dargli fissato prima, durante e dopo, tramite anticipazioni, work in progress, considerazioni sul libro uscito
  3. Trovare nuovi spunti, di temi e di linguaggio

Quali libri metteresti sul comodino dei bambini di SOS Bambini?

Tanti, ma in particolare cito quelli che più ama leggere io e mia figlia (e, spesso, io con lei): tutto Rodari, tutta Vivian Lamarque, i tre libri per bambini di Sepulveda, che abbiamo adorato.

Se è vero quel che scrive Pennac e che è riportato sull’introduzione Quel che abbiamo letto di più bello lo dobbiamo quasi sempre ad una persona cara. Ed è a una persona cara che subito ne parleremo“, noi ringraziamo Barbara Sgarzi per aver scritto questo libro che abbiamo letto con piacere e che speriamo atterri presto sul vostro comodino. Quello che meritano di avere tutti i bambini.

copertina

Di Sonia Montegiove

Dopo un colpo di fulmine per un IBM PS 1 ha coltivato ininterrottamente la sua passione per l’informatica. Analista programmatrice e docente per lavoro è avida lettrice e giornalista pubblicista per pura passione.

22 commenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.