7 strumenti per il giornalista digitale

Giovane giornalista
Giovane giornalista - Foto di European Parliament http://www.flickr.com/photos/european_parliament/8097006295/

Un breve elenco degli strumenti per il giornalista digitale necessari e indispensabili per scrivere sul web.

strumenti per il giornalista digitale - Giovane giornalista
strumenti per il giornalista digitale – Giovane giornalista – Foto di European Parliament

Prima di vedere nel dettaglio quali strumenti sono utili oggi per svolgere il mestiere di giornalista, editor o content curator, scopriamo insieme quali sono le caratteristiche che identificano queste nuove professioni. In un’intervista Troy Young, capo del digitale dei periodici di Hearst negli Stati Uniti (Cosmopolitan, Esquire, Harper’s Bazaar),  parla della differenza tra giornalisti digitali e giornalisti tradizionali, della carta stampata.

«Un giornalista digitale non pensa solo al contenuto ma al contenuto e alla distribuzione, insieme. Quando ti siedi con i giornalisti giovani, senti che dicono cose come: “Oh, sì: quel post ha funzionato, fantastico; l’altro, invece, non ha funzionato per niente”. Quando invece ti siedi con gli altri giornalisti, senti questo: “Questa è una buona idea”. La differenza tra i due atteggiamenti è enorme».

Le cinque ‘’C’’ del giornalismo digitale

Un interessante articolo parla delle 5 ‘’C’’ che nel giornalismo online che si affiancano alle tradizionali 5 ‘’W’’ del giornalismo classico e che caratterizzano in modo specifico il nuovo contesto digitale:

  1. contesto (Context)
  2. conversazione (Conversation)
  3. cura dei contenuti (Curation)
  4. comunità (Community)
  5. collaborazione (Collaboration)

Data questa premessa vogliamo segnalare con un breve elenco gli strumenti che sono necessari per scrivere sul web. Ora chi scrive per il web deve tenere ben presente che oltre al TESTO ci sono anche FOTO, VIDEO e AUDIO. E una buona dose di creatività.

I programmi indispensabili o strumenti per il giornalista digitale sono:

1. Programmi di scrittura

2. Database fotografici

3. Programmi di fotoritocco

4. Programmi per creare infografiche

5. Programmi per creare storytelling

6. Programmi per convertire file

7. Programmi per creare video

Prima di utilizzare questi strumenti è necessario però imparare a rispettare il materiale altrui, secondo queste regole base:

  1. Utilizzare programmi open source o gratuiti. Possibilmente online.
  2. Non copiare testi o rubare immagini e altro materiale protetto da copyright.
  3. Usare e riutilizzare gli oggetti che troviamo in rete secondo le regole delle Creative Commons, che spiegano le logiche del riutilizzo non lucrativo.

In ultimo un buon articolo, scritto bene, con una immagine che colpisce e magari correlata da un video o audio, faticherà a farsi conoscere se non rispetta le regole della SEO (Search Engine Optimizer) ossia le regole del posizionamento sui motori di ricerca.

Google Media Tools, la suite di strumenti per il giornalista digitale

Google ha lanciato a ottobre la sezione Media Tools: mappe multimediali, grafici interattivi, opportunità per aumentare il coinvolgimento dei lettori. 25 gli strumenti messi a disposizione  per i giornalisti.

E voi avete altri strumenti da suggerire?

Per un breve approfondimento su tutti i programmi linkati sopra c’è questa breve presentazione.

Di Valentina Cipriani

Nella sua testa solo strade di bit. Informatica per passione. Tecnologicamente dipendente. Poliedrica nell'animo.

42 commenti

  1. mi permetto di consigliare un programma a cui e’ impossibile per un giornalista esserne sprovvisto ,da mettere sul computer o sul tablet. movavi screen capture studio .Disponibile se volete parlarne

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.