L’addio del Condividi su Facebook

condividi

Anno nuovo, bottone nuovo. Una delle prime, forse non proprio indispensabili, novità del 2014 la segna Facebook che oggi al posto del link Condividi ha fatto apparire scritte diverse: Divulga, Ripubblica, Diffondi, Pubblicalo tu fino al più divertente Fai circolare.

Dopo i primi, spesso timidi, messaggi degli utenti più attenti, in Rete è subito partito il tam tam di tweet finalizzati a capire se la modifica era “ad personam”, basata sulla geolocalizzazione oppure sul browser. Criteri certi non ve ne sono visto che a browser diversi, per lo stesso utente, compare sempre la stessa scritta. Nessun fondamento scientifico neppure sulla localizzazione visto che ad utenti abitanti sotto lo stesso tetto vengono proposte soluzioni di condivisione differente.

La motivazione più logica è sicuramente riferita a “prove di engagement” messe in campo da Facebook che vuole evidentemente cambiare parola cercando di capire quella più gradita.

Da smartphone invece la situazione sembra essere invariata, come non è cambiato nulla per quanti (forse molti) preferiscono usare il Facebook in inglese e al posto del Condividi trovano il solito, vecchio, immutato Share. Ma noi italiani evidentemente siamo molto più fantasiosi, tanto da non farci mancare il manifesto funebre con l’addio al Condividi e i “Keep Calm And Circolare” che stanno impazzando su Facebook.

Molti i commenti alla notizia (e forse da qui si capiscono queste “prove di traduzione”). Tra gli ipercritici che lamentano un eccesso di novità (in realtà le modalità di condivisione sono rimaste invariate), gli entusiasti che si sono divertiti grazie a questo cambio d’abito e gli indifferenti che non noterebbero neppure un cambio di colore di sfondo da bianco a nero.

Anche la nostra pagina Facebook ha registrato un quasi record di commenti alla notizia. E voi al posto del Condividi cosa avete trovato in bacheca?

Di Sonia Montegiove

Dopo un colpo di fulmine per un IBM PS 1 ha coltivato ininterrottamente la sua passione per l’informatica. Analista programmatrice e docente per lavoro è avida lettrice e giornalista pubblicista per pura passione.

15 commenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.