Mobile Everything, concorso per giovani programmatrici

C’è tempo fino al prossimo 30 novembre per inviare una proposta di progetto per il concorso “Mobile Everything”, indetto lo scorso 16 ottobre dall’associazione culturale “Museo Piemontese dell’Informatica MuPIn”, in occasione del “Finding Ada Day”.

Obiettivo del concorso è incentivare le giovani donne ad applicarsi nel campo della scienza e della tecnologia seguendo l’esempio di Lady Ada Byron in Lovelace, considerata la prima informatica della storia.

Le donne con meno di 36 anni possono inviare una demo o una versione completa di un’applicazione per Android o iOS tramite la quale consentire la consultazione da mobile di informazioni sull’attività dell’associazione. L’app potrà essere pensata per “sfogliare” un calendario di eventi geolocalizzati organizzati dal MuPIn o ai quali il Museo partecipa, per realizzare fundraising, per consultare il materiale video realizzato dall’associazione o semplicemente per avere informazioni sulle attività svolte.

Una giuria di esperti, entro il 5 dicembre, selezionerà i progetti migliori che saranno presentati dalle ideatrici il 10 dicembre in un incontro pubblico organizzato da MuPIn a Torino. In quella sede la giuria determinerà il progetto vincitore tenendo conto dell’impatto potenziale del progetto in termini di capacità di produrre informazioni di pubblica utilità inerenti l’associazione e le sue attività, dell’originalità, creatività e sostenibilità oltre che dell’usabilità e adottabilità da parte dei cittadini.

Il premio previsto per l’ideatrice della migliore App sarà un tablet, mentre a tutte le altre sarà comunque consegnata una pergamena di partecipazione. Tutti i progetti proposti conserveranno la proprietà intellettuale secondo i termini della licenza Creative Commons, rendendo quindi disponibile gratuitamente l’uso e il codice dell’applicazione stessa.

La domanda di partecipazione dovrà essere fatta  inviando una mail all’indirizzo indicato nel bando, allegando una presentazione del progetto in formato .pdf, .ppt o .odp.  L’applicativo software dovrà essere disponibile alla verifica, indicando un link dal quale fare il download.

Girl Geek questo bando è per voi. Sarebbe bellissimo se qualcuna di voi partecipasse e ce lo facesse sapere. In bocca al lupo!

Di Sonia Montegiove

Dopo un colpo di fulmine per un IBM PS 1 ha coltivato ininterrottamente la sua passione per l’informatica. Analista programmatrice e docente per lavoro è avida lettrice e giornalista pubblicista per pura passione.

2 commenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.