Una guida in 5 punti per scrivere migliori contenuti per il vostro sito web

copywriting
copywriting
Copywriting
Copywriting

La ricerca di finanziamenti è una delle principali preoccupazioni per molte start-up, ma il vostro sito potrebbe portarvi dei soldi, proprio mentre voi siete a caccia di investimenti. Il copywriting del vostro sito è una delle maggiori risorse necessarie per trasformare il vostro business in un successo online, in quanto contribuisce a migliorare l’ottimizzazione del sito web sui motori di ricerca e aiuta a convertire i visitatori in clienti. Tuttavia, il copywriting è spesso uno degli ultimi aspetti di un sito web ad essere completato, perché gli imprenditori spesso scelgono di spendere la maggior parte del loro budget per il design del sito web, piuttosto che per i contenuti.

Se volete scrivere voi i contenuti per il vostro sito ma non sapete da dove cominciare, questo programma in cinque punti vi garantirà che i contenuti del vostro sito venderanno i vostri prodotti o servizi 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

1. Trovare le parole chiave

Senza ottimizzazione è poco probabile che  il vostro sito porti i clienti e i soldi di cui avete bisogno.

Avendo contenuti ben  ottimizzati dal momento in cui sarà online, il vostro sito ha una maggiore possibilità di essere notato dai motori e visualizzato nei risultati di ricerca. Scegliere le parole chiave può essere difficile, specialmente se vendete diversi prodotti o servizi, in quanto ciò può significare che avete centinaia di parole tra cui scegliere.

Iniziate a pensare a ciò che vendete e al tipo di parole che i vostri potenziali clienti userebbero per cercare il vostro sito web. Per esempio, se vendete indumenti da sposa è probabile che i visitatori cercherebbero frasi come ‘abiti da sposa’, ‘abiti da sposa di design’ e così via. Una volta che avete preso nota di questi termini, potete controllare i siti dei concorrenti per vedere per quali parole chiave hanno ottimizzato le loro pagine web. Per trovare l’indicazione delle keyword per cui il sito è ottimizzato, cliccate con il tasto destro del mouse sulla pagina web e visualizzate il “codice sorgente” (HTML). Si aprirà una pagina a parte, che presenterà il codice sorgente del sito. La maggior parte dei codici sorgenti di un sito contiene un elenco di parole chiave per le quali il  sito è ottimizzato, solitamente nella parte superiore del codice. Annotando queste parole chiave, potrete cominciare a farvi un’idea delle keyword per cui il vostro sito dovrebbe essere ottimizzato.

Esiste un software libero disponibile, che vi dirà quante ricerche vengono fatte per ogni singola parola chiave, come per esempio Google keyword tool: questo vi permetterà di vedere per quali parole vale la pena ottimizzare i contenuti del vostro sito web.

L’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) non è necessariamente un processo difficile ma può richiedere molto tempo e ci vuole un po’ prima di vedere i risultati, motivo per cui molte aziende scelgono di affidare l’ottimizzazione dei propri siti ad aziende specializzate. Google propone una buona guida su come scegliere una società di SEO rispettabile, che vi aiuterà a decidere se l’outsourcing per il SEO del vostro sito sia la mossa giusta per la vostra azienda.

2. Trova la tua voce

Tutti gli scrittori hanno una voce: è la differenza che si nota, senza guardare la copertina, tra un romanzo di Danielle Steele e un romanzo di Stephen King, in quanto hanno il loro modo unico di scrivere. I contenuti del vostro sito web dovrebbero avere la loro voce univoca e questa dovrebbe riflettere il marchio della vostra azienda. Per esempio, se il sito vende servizi che sono usati da persone oltre i sessant’anni, allora questo dovrà avere un tono di voce molto diverso da un sito web creato per gli adolescenti.

Quando si scrive il contenuto di un sito è necessario trovare una voce che rifletta chi siete come società e che vi metta in comunicazione con il vostro pubblico di destinazione.

Per aiutarvi a definire il  target della vostra azienda, è possibile costruire il profilo di un cliente tipo. Quanti anni ha? Che lavoro fa? Qual è il reddito familiare annuale? Che hobby ha? Come spende il reddito disponibile? Questa può sembrare una generalizzazione della vostra clientela, ma è molto più facile e più efficace scrivere con una specifica ‘tipologia’ di persona in mente, piuttosto che cercare di rivolgervi a tutti i vostri clienti. Dopo aver definito il ‘cliente tipo’ si può poi personalizzare il contenuto per fare appello a loro.

3. Decidere quali sono i contenuti da includere

Creare contenuti per un intero sito web può essere scoraggiante, soprattutto se il sito ha numerose pagine, come accade per esempio per i siti di e-commerce.

Siate selettivi riguardo ai contenuti che volete sul vostro sito web, dato che le persone tendono a scremare ciò che leggono online, soprattutto pagine eccessivamente lunghe; troppe informazioni potrebbero facilmente tenere le persone alla larga dal vostro sito. E’ facile farsi prendere la mano quando si inizia a scrivere, riempiendo pagine e pagine di informazioni sul perché si pensa che un prodotto sia ottimo, per esempio.

Pianifica le tue pagine in modo che includano un breve paragrafo di apertura, per introdurre il tema della pagina, un paio di paragrafi per coprire i punti principali e un ultimo paragrafo per riassumere il contenuto della pagina. Se vi accorgete che vi state dilungando troppo,  utilizzate il contenuto ‘fuori tema’ come base di partenza per un post del blog o per creare una pagina di approfondimento per il vostro sito.

4. Suddividere il contenuto

Quando avrete le informazioni che desiderate in ogni pagina, potete formattare le pagine in modo che il contenuto sia di facile lettura. Iniziate a controllare la lunghezza delle frasi e vedete se possono essere abbreviate. Se alcune frasi contengono tre o più punti, rompetele in frasi separate o utilizzare elenchi puntati. Controllate la lunghezza dei vostri paragrafi e divideteli con sottotitoli per introdurre nuovi punti, grazie ai quali i visitatori potranno capire chiaramente l’argomento di ogni sezione.

Non dimenticate di includere dei link all’interno del vostro testo, per portare i visitatori ad altre pagine del sito che contengano approfondimenti. Ciò contribuisce a mantenere il contenuto delle vostre pagine principali breve e gradevole.

5. Vendi i vantaggi

Internet è un mercato estremamente competitivo quindi è necessario convincere i vostri potenziali clienti che devono acquistare da voi e non dai vostri concorrenti. Un consiglio classico del copywriting è quello di accompagnare ogni funzionalità descritta con un vantaggio tangibile per i vostri clienti. Un modo efficace per farlo è quello di elencare i vostri prodotti o servizi, quindi di elencare le caratteristiche principali di ognuno di questi e infine di  elencare almeno tre vantaggi per ciascuno. Un esempio di copywriting che descrive le caratteristiche di un abito è il seguente:

“Abito blu lungo fino al ginocchio, stile sottoveste.”

Un esempio di copywriting che descrive le caratteristiche e i vantaggi di un abito è invece il seguente:

“Il taglio, di ispirazione vintage, di questo abito al ginocchio è proprio la tendenza di questa stagione per gli abiti da sera. Il design unico e l’incantevole tessuto di seta vi doneranno un  aspetto incantevole, sia che andiate fuori a cena o che vi scateniate sulla pista da ballo, il che lo rende un investimento eccellente. Disponibile in un blu zaffiro profondo, il colore ricco e i drappi delicati di questo abito da sera completeranno qualsiasi figura.”

Come potete vedere, la prima descrizione si limita a descrivere ciò che il prodotto è. La seconda descrizione permette ai clienti di vedere con chiarezza i vantaggi di acquistare questo vestito, che è alla moda, si adatta alla loro forma, è versatile e rappresenta un buon rapporto qualità-prezzo.

Dicendo ai clienti esattamente quello che stai offrendo e come andrà ad arricchire la loro vita, è molto più facile per i clienti realizzare come i vostri prodotti o servizi andranno direttamente a loro beneficio.

Una volta che avrete sistemato i contenuti principali del vostro sito, potrete  aggiungerne di nuovi utilizzando questa semplice guida.

Sarah Evans è comproprietaria della società britannica di copywriting Pure Ink, che ha co-fondato nel 2008. Si è specializzata in copywriting, ottimizzazione sui motori di ricerca, sviluppo del tono della voce per i clienti e anche nella creazione di titoli e slogan per progetti. Questo post è stato scritto per The Next Woman. Traduzione Micol Miller

 

Di TheNextWomen

The Next Women, Media Partner di Girl Geek Life, è il primo magazine inglese online che parla di business al femminile, con particolare attenzione alle start-up e alle aziende in crescita, condotto e fondato da donne. Notizie sulle imprese, eventi, finanziamenti e tecnologia.

2 commenti

  1. hi to you all,
    i red the article above a it gives some important advise.
    I think that the best it could be to help a woman how to create her own website free

    to start then to complete it.

    I had a website on Aruba space, but i hadn’t the right advise about likns that would have helped me to sell.

    But I am always on time to do it, do you please write to me the steos i have to do.

    Many thanks
    Susanna

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.