Le applicazioni Android per To-Do list, appunti e task manager

phonescholar.com
phonescholar.com
phonescholar.com
phonescholar.com

Riprendo in chiave Android l’argomento delle applicazioni per organizzarsi la vita, indispensabili per utilizzare uno smartphone o un tablet al meglio e per sostituire agenda cartacea e post it.

Per me sono delle applicazioni indispensabili per ricordarmi cosa devo fare e quando e spesso ne provo di nuove scaricandole dall’Android Market.

Catch notes. Una delle mie preferite, permette di prendere appunti al volo e grazie a una estensione per il browser riprenderli e ricopiarli in qualsiasi documento quando sono su mac. Così quando ho qualche idea per un post me la segno subito e non me la dimentico. Le altre caratteristiche sono la possibilità di allegare una registrazione vocale e delle foto per creare delle note complete.

 

Springpad. Permette di creare note e task e di aggiungere foto e dati da codici a barre. Si possono creare poi dei notebook in cui inserire il tutto diviso per tipologia. Anche per i dati di questa app è possibile una gestione dal sito.

Note Everything: è la mia ultima scoperta, un sistema per prendere appunti che, installando alcuni add-on, permette di creare note in più modi, come testo, disegno, vocale, da codice a barre e da GDocs. Le note possono essere divise in folder diversi, in modo da ritrovarle velocemente.  La cosa interessante è la possibilità di mescolare note diverse e condividerle, inviandole via mail o a GDocs. Inoltre permette di creare collegamenti sulla home per avere gli appunti sempre sotto mano.

Remember The Milk. Dal sito all’applicazione, un classico per inserire velocemente una lista di task da ricordare grazie a promemoria. L’applicazione non è a pagamento ma richiede la versione Pro di RTM, del costo di 25$ l’anno. Il must di questo servizio è l’integrazione con molti servizi per sincronizzare le proprie attività da qualsiasi dispositivo.

Upvise. Un’altro servizio che può essere utilizzato sia da app che da sito. Per me è indispensabile per la lista della spesa, possono inserire gli articoli ogni volta che mi vengono in mente, sia da tablet che da pc.

Ci sono molti servizi che possono essere sincronizzati. Alcuni, come la lista della spesa, sono gratuiti, altri come  i Progetti e i Task per la Small Business sono a pagamento, a un costo di 49$ all’anno.


Astrid Una delle applicazioni per ToDo List tra le più usate. Integra GMail Task e Producteev, un sistema di gestione task online che permette di gestire più servizi su un’unica pagina. Acquistando il power pack (2,78€) si ottiene la possibilità di inserire widget con i task in home e di aggiungere promemoria tramite il riconoscimento vocale.

GTasks Semplice applicazione che si integra a GMail task. Permette di creare task locali e di sincronizzarli con il proprio account Google.

Color Note. Se avete nostalgia dei post it attaccati ovunque per ricordarsi le cose questa è l’applicazione che fa per voi. Potete creare dei “foglietti” virtuali di diversi colori da appiccicare alla vostra home con le cose importanti da fare. Ma color note non è solo questo, permette di creare anche delle ToDo List, per una nota della spesa al volo, per esempio, organizza gli eventi nel calendario e permette di impostare promemoria.

Executive Assistant. Se volete poi avere tutto sott’occhio in un unica app, c’è Executive Assistant. Visualizza le chiamate perse, gli sms, le email sincronizzandosi con Gmail, GApps, POP e IMAP, gli eventi del calendari, i task, interfacciandosi con tutti i sistemi più diffusi (come Astrid e Gtasks), Twitter, Facebook e Greader.

Permette di visualizzare le informazioni in più modi, come schermata di sblocco, per avere tutto a disposizione senza neppure sbloccare il telefono o come widget da posizionare in home. E’ l’applicazione giusta per chi non ha tempo da perdere.

Di applicazioni di questo tipo che ne sono moltissime, come ho detto ne ho provate molte, alcune mi sono piaciute, altre un po’ meno. Sicuramente dipende da come una persona utilizza il suo smartphone nella gestione delle proprie attività. Quali sono quelle che preferite? Aspettiamo i vostri commenti a riguardo.

 

Di Stefania Girelli

Stefania Girelli è una ragazza “sempre connessa”. Appassionata da sempre di tecnologia, dopo una carriera come programmatrice, ha cambiato vita e ora segue tutto quello legato all'ecologia, alla sostenibilità e al riciclo, con speciale riferimento alla casa, l'arredamento e il design. Recreathing è il suo blog in cui presenta i suoi progetti di riciclo creativo e design low-cost.

1 commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.