Intervista a Giovanna Negri di Fiat

Giovanna Negri

L’intervista di oggi vede protagonista Giovanna Negri, Web Marketing Manager in Fiat.

Giovanna lavora in Fiat da 8 anni dove, prima del ruolo attuale, ha coperto la posizione di Communication Manager.

In questi anni ha vissuto la trasformazione digitale di Fiat di cui abbiamo avuto modo di discutere durante l’ultima GGD Milanese. Sentiamo ora cosa ci ha raccontato.

Giovanna Negri
Giovanna Negri

Che cosa fa un Web Marketing Manager in Fiat?

Gestisco processi differenti: dalla pianificazione di una campagna a supporto di un prodotto, alla strategia di SEO e SEM, alla realizzazione di progetti innovativi (strategia, coordinamento dei team che lavorano sul progetto, verifica di ogni fase di realizzazione), al coordinamento delle agenzie di comunicazione, alla definizione dei kpi per la misurazione dei risultati e delle performance….si tratta di un lavoro vario, che permette di interfacciarmi non solo con le varie realtà aziendali, ma di conoscere molte persone nuove con le quali collaborare.

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un ringiovanimento del brand Fiat, specie nella capacità di comunicare sui canali digitali. Come è nata questa piccola rivoluzione?

È nata dall’incontro di alcune persone “illuminate” che credono nella forza del digitale e che hanno saputo portare il giusto messaggio all’interno dell’azienda; è impossibile al giorno d’oggi non rendersi conto del cambiamento portato nel mondo grazie all’avvento del digitale, un’azienda come Fiat mai sarebbe potuta restare fuori da una rivoluzione di tale portata, anzi, l’obiettivo è cercare sempre di precorrere i tempi….

Parliamo di aggiornamento: quali strumenti utilizzi per essere sempre informata?

Il tempo a disposizione è poco, il lavoro tanto (per fortuna :)) e lo scenario è in continua e rapida evoluzione; cerco di tenermi aggiornata con Friendfeed e Twitter, due social network che permettono di essere informati su temi selezionati in modo molto veloce. Poi va da sé…. tenendo viva la curiosità, facendo domande, ascolto, osservo e cerco di leggere non solo per piacere ma anche per tenermi aggiornata.

Quali sono i tuoi punti di forza e i tuoi margini di miglioramento?

Passione, concretezza, velocità e organizzazione. I margini di miglioramento sono in ogni campo e non finiscono mai.

Quali sono stati gli imprevisti principali incontrati durante il tuo percorso professionale? Come sei riuscita a superarli?

Devo dire che ce ne sono stati; per superarli penso occorra usare la testa e non agire di impulso, e ricordarsi sempre delle esperienze fatte. In più può essere utile tenere sempre bene a mente quali sono le priorità nella vita di ognuno di noi.

Quali sono i tuoi obiettivi, come persona e come professionista, per i prossimi 5 anni?

Come persona riuscire a contribuire ogni giorno a rendere la mia famiglia unita e serena.

Come professionista l’obiettivo principale è continuare a fare un lavoro che mi piace e in cui credo, per poter dare il meglio di me stessa all’azienda per cui lavoro.

Quali sono i siti, le applicazioni online, i device che usi maggiormente e che vorresti consigliare alle Girl Geek?

Facebook ho iniziato ad usarlo per lavoro 🙂 e oggi mi aiuta a restare in contatto con tanti amici; Skype lo utilizzo per parlare velocemente con le agenzie di comunicazione e per parlare con i nonni di mio marito che vivono in Guatemala (beati loro!!!).

Uso TripAdvisor quando devo spostarmi e YouTube è il più gettonato dal mio Mattia di due anni (insieme alla Nintendo Wii naturalmente)

Quali passioni riesci a coltivare nel tuo tempo libero?

Dopo il lavoro tutto è dedicato alla famiglia; sono appassionata di moda, viaggi, la buona tavola e non riuscendo ad andare in palestra cerco di muovermi un po’ con la mia Wii Fit.

Che consiglio daresti alle Girl Geek che vogliano seguire una carriera come la tua?

Cercare di realizzarsi professionalmente seguendo le proprie passioni, non c’è niente di peggio che fare un lavoro per il quale non si sia portati e in cui manchi l’entusiasmo.

Penso che comunque l’importante sia cominciare, man mano che si va avanti tante porte possono aprirsi, le occasioni alcune volte bisogna anche crearsele!

Di Daniela Pavan

Innovation e Digital Strategist con esperienza maturata in Italia, Gran Bretagna e Stati Uniti, e Research Fellow presso il Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Il suo lavoro si focalizza sullo sviluppo di strategie di Digital Transformation, sul monitoring dell’impatto del Design e del Design Thinking sui processi di innovazione, analizzando in particolare lo studio delle diverse tipologie di utenza e pubblici, e sulla creazione di nuovi approcci manageriali attraverso la combinazione dei principi di Management con Arte, Cultura e Performing Arts.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.