Intervista a Angela Morollo di Symantec

Angela Morollo
Angela Morollo

Come PR Manager di Symantec, Angela Morollo ha sponsorizzato due eventi GGD. Dunque molti di voi avranno già avuto modo di incontrarla!
Oggi proviamo a conoscerla meglio come professionista e come donna, per capire quali sono state le tappe del suo percorso professionale che l’hanno portata ad essere Consumer Public Relation Manager per l’Italia e i Paesi Iberici.

Angela Morollo
Angela Morollo

Che cosa significa essere Consumer Public Relation Manager in Symantec?

Occuparsi di pubbliche relazioni per un’azienda come Symantec significa avere ogni giorno l’agenda piena di impegni diversi, entrare in contatto con persone nuove e interessanti, viaggiare molto, stare al passo con i tempi – se non cercare di anticiparli –  per recepire gli ultimi trend e riuscire a posizionare l’azienda come una realtà innovativa. Il mio lavoro è stimolante e affascinante, mi regala moltissime soddisfazioni ma comporta anche grandi responsabilità.

Cosa comporta coordinare le attività di Comunicazione di Symantec in Italia e nei territori Iberici in termini di impegno professionale, culture diverse e gestione del tempo?

Gestire la comunicazione di tre Paesi è indubbiamente impegnativo per la mole di attività da gestire, il tempo che ognuna richiede e le competenze da applicare. E’ importantissimo saper tradurre e declinare i messaggi dell’headquarter di Symantec nei singoli mercati, tenendo conto delle caratteristiche e specificità di ognuno. Nonostante ogni Paese abbia un panorama media con struttura e abitudini differenti, non sono in difficoltà a lavorare con Spagna e Portogallo. La cultura iberica si avvicina molto a quella italiana.

Ormai moltissime persone trascorrono parecchio tempo utilizzando device tecnologici. Quali sono i pericoli cui andiamo incontro e come possiamo cercare di difenderci?

Il numero di dispositivi tecnologici che abbiamo in dotazione è infinito. PC portatili, telefonini e lettori Mp3 evoluti ci permettono di essere sempre connessi e fruire ovunque di contenuti digitali. Siamo però davvero sovraesposti, con il rischio di non riuscire a fermarsi a riflettere su nuove idee e trovare il tempo di provare a metterle in pratica.

Per quanto riguarda la sicurezza dei nostri device, purtroppo esistono minacce ogni giorno più specifiche e sofisticate. E’ importante proteggersi usando tecnologie complete ed efficaci e una buona dose di buon senso.

Quanta importanza riveste l’aggiornamento nella tua posizione professionale? Quali strumenti utilizzi per essere sempre aggiornata?

Ogni professione richiede un aggiornamento costante ed ogni professionista dovrebbe sentire la necessità di crescere come persona. Per me è fondamentale mantenersi al passo con i tempi. La sfida più stimolante è quella di essere aggiornata riguardo ai nuovi media e al nuovo modo di comunicare, che definirei assolutamente interattivo e non più one way come una volta. La mia fonte primaria di aggiornamento è il web, da cui traggo informazioni e spunti interessanti. Reputo importanti anche i seminari, dove è fondamentale quanto spiegato dal relatore ma anche e forse soprattutto lo scambio di idee e esperienze con i professionisti presenti.

Come eri cinque anni fa? Quali obiettivi ti poni per i prossimi cinque anni?

Oltre ad essere più giovane, circa cinque anni fa iniziava un nuovo capitolo della mia storia professionale: iniziavo infatti a lavorare in un’azienda dopo un’esperienza quasi decennale in agenzie di PR. Il cambiamento è stato entusiasmante. Riuscire a capire e adattarmi ai tanti processi e procedure che regolano una multinazionale ha rappresentato una sfida a volte non semplice ma di sicuro stimolante. Da quel giorno sono maturata molto, sia professionalmente sia personalmente, e spero che i prossimi 5 anni siano ugualmente ricchi di soddisfazioni e opportunità.

Quali sono i tuoi punti di forza? E i margini di miglioramento?

Sicuramente la curiosità e la tenacia sono due caratteristiche che mi hanno aiutato molto, oltre alla capacità di osservare e ascoltare, senza limitarmi semplicemente a guardare e a sentire. Dovrei migliorare la mia autostima, un pizzico in più non guasterebbe 🙂

Quali sono stati gli imprevisti principali durante il tuo percorso professionale? Come li hai superati?

Negli ultimi anni ho dovuto affrontare le evoluzioni che hanno riguardato sia la mia azienda, (acquisizioni, cambi al vertice, rivoluzione dei team di lavoro) sia il mercato (internet, e-commerce, social network). Ogni cambiamento ha rappresentato un’opportunità che ho affrontato con flessibilità e voglia di migliorare.

Sei soddisfatta della crescita che hai realizzato fin qui? Quali traguardi vorresti ancora raggiungere?

Oggi posso considerarmi molto soddisfatta. Non so cosa mi riserverà il futuro. Mi piacerebbe consolidare l’esperienza maturata fino ad oggi con un’esperienza di lavoro all’estero che mi permetterebbe di imparare e migliorarmi.

La tecnologia è sempre più presente nella nostra vita. Quali sono i tools, le applicazioni online, i device che usi maggiormente?

Nonostante lavori in un’azienda tecnologica, non mi definisco particolarmente “geek”. Non uso un PDA per non essere perseguitata dalle mail. Grazie al mio laptop posso comunque connettermi e lavorare ovunque. A casa la banda larga è fondamentale perché non posso vivere senza Internet: per informarmi leggendo i principali quotidiani online,  forum e blog (BBC news , Ansa.it, corriere.it, girlgeeklife.com, il blog di Beppe Grillo); per fare la spesa con Esselunga, visto che abito al terzo piano senza ascensore; per l’home banking ed effettuare tutti i pagamenti, dalle tasse alle multe, dalle spese condominiali all’ecopass; per viaggiare, controllando le previsioni meteo, prenotando le mie vacanze e raccogliendo informazioni sul luogo che desidero visitare (Turisti per caso, Mondo Viaggi, Expedia); per fare shopping, in particolare tramite eBay; per socializzare tramite social network come Facebook e LinkedIn; per accedere a Google, a Google Maps e Google Earth. Infine uso moltissimo l’Instant Messaging per comunicare in tempo reale e il VOIP per risparmiare sui costi telefonici.

Quali passioni riesci a coltivare nel tuo tempo libero?

Il tempo libero non è mai abbastanza. Nei momenti di relax mi piace dedicarmi alla lettura di un buon libro, in particolare la sera. Sono una motociclista, preferisco la moto o lo scooter alla macchina per i miei spostamenti perché permettono di muoversi più agilmente e velocemente e mi regalano un grande senso di indipendenza e libertà. La mia passione più grande è viaggiare e appena ho la possibilità cerco “scappare” dalla città anche solo per il weekend. Le mie mete preferite sono quelle lontane e insolite, amo visitare nuovi posti e entrare in contatto con nuove culture.

Che consiglio daresti alle Girl Geek che vogliano seguire una carriera come la tua?

E’ importante scegliere una formazione adatta alle proprie passioni e inclinazioni. Indispensabile è avere un’ottima padronanza della lingua inglese, soprattutto se si lavora per una multinazionale e in un settore come l’ICT. E’ importantissima la gavetta, per vivere in prima persona ogni processo, imparare iniziando dalle mansioni più operative e maturare le proprie competenze. Infine, consiglio di non lasciarsi scoraggiare alla prima difficoltà ma avere tanta forza d’animo, associata a molta tenacia e buona volontà.

Grazie ad Angela per la sua disponibilità.

Volete suggerirci qualche Girl Geek per le nostre interviste? Scriveteci a info[@]girlgeeklife.com

Di Daniela Pavan

Innovation e Digital Strategist con esperienza maturata in Italia, Gran Bretagna e Stati Uniti, e Research Fellow presso il Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Il suo lavoro si focalizza sullo sviluppo di strategie di Digital Transformation, sul monitoring dell’impatto del Design e del Design Thinking sui processi di innovazione, analizzando in particolare lo studio delle diverse tipologie di utenza e pubblici, e sulla creazione di nuovi approcci manageriali attraverso la combinazione dei principi di Management con Arte, Cultura e Performing Arts.

2 commenti

  1. Piacere di riaverti incontrata qui, Angela. Sempre interessante leggere di donne e il loro approccio alla carriera.
    Buon lavoro.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.